Il clima cambia. E’ tutta colpa dell’uomo? Guardiamo bene i dati.

Questa presentazione richiede JavaScript.

 

Potete trovare qui i dati e la presentazione dell’Ing Pedrocchi (centro-culturale-san-benedetto_pedrocchi_may2016)  presentati lo scorso Maggio al Centro Culturale Cattolico San Benedetto, ci aiutano a leggere in maniera un po più critica la discussione sul riscaldamento globale e sopratutto sulle cause antropiche.

Bisogna però fare un’attenta analisi e correlazione con altri dati.

I livelli pre e post industriali non correlano l’ipotesi della causa antropica. O ancora L’aumento della CO2 non ha solo effetti negativi, ma anzi anche molto positivi come la produttività agricola. O ancora quali sono le cause dell’aumento della CO2? Le emissioni dovute ai inquinanti di origine fossile sono molto più alte nell’emisfero nord che in quello sud eppure non si registra un aumento della CO2 significativamente diverso tra i due emisferi. All’aumento esponenziale non corrisponde l’equivalente aumento dei dati della temperatura. In epoche remote l’aumento della temperatura non si registrò in corrispondenza di un aumento della CO2. Come non tenere conto della ciclicità delle temperature, o del legame con i cicli solari, o fenomeni come il NINO in corrispondenza dei quali si registrano picchi di temperatura.

 

 

 

Perchè vince Trump

Il saggio di Andrew Spannaus è destinato al pubblico europeo e la decisione di scriverlo è nata perché la discussione era superficiale e tale è rimasta. Come centro culturale abbiamo volute approfondire l’argomento e conoscere le possibili conseguenze del voto USA 2016.

Un’analisi lucida e disincantata di quell’America profonda di cui l’informazione non sa nulla oppure si disinteressa.

Ecco il video dell’incontro con  Andrew Spannaus giornalista e analista Americano.

N:B: Video aggiornato con audio corretto